MENU DI NAVIGAZIONE:

Rumori EM origine Naturale e Antropica

Caratterizzazione dell'ambiente elettromagnetico

Di Cesidio Bianchi e Antonio Meloni

3.IV. Rumori naturali nella banda UHF/SHF/EHF

In questa banda di frequenze il rumore naturale predominante è il rumore cosmico (o galattico) di fondo. Per molte caratteristiche il rumore cosmico è simile al rumore naturale terrestre, come quello generato da scariche molto lontane, o al rumore artificiale; per questa ragione all’inizio delle misurazioni delle onde radio risultò difficile identificare le sorgenti. La scoperta dell’origine di questo rumore di fondo è solitamente considerato come la nascita della radioastronomia. Nel 1931 Karl Jansky costruì una antenna operante a 20.5MHz e, dopo mesi di attente e scrupolose osservazioni, concluse che l’origine del rumore registrato si trovava al di fuori del sistema solare; da allora quelle bande di frequenza sono state scrupolosamente investigate dai radioastronomi (Krauss 1988).

FIGURA 10 Emissioni radio del Sole Emissioni radio del Sole

Nella figura 10 sono riportate la sorgente solare e le altre principali. Alcune di queste sorgenti sono molto forti o mostrano un comportamento particolare (figura 11).

FIGURA 11 Alcune rilevanti radio sorgenti e rumore cosmico di fondo Alcune rilevanti radio sorgenti e rumore cosmico di fondo

La radiazione di sincrotrone ha un caratteristico ampio spettro come altre sorgenti di onde impulsive (Bekefi et al. 1977). Inoltre i sistemi galattici o stellari danno luogo ad una forte e più comune fonte di rumore: il rumore termico. Il rumore termico deriva dagli elettroni e dagli ioni che si muovono in un mezzo dissipativo Le altre fonti sono le radiazioni di frenamento (bremsstrahlung) principalmente dovute alla collisione di elettroni e protoni.

TORNA SU SUCCESSIVO